News

Pubblicato il 7 dicembre 2022

Azioni Marie Skłodowska-Curie: 1,75 miliardi di € in nuovi bandi per ricercatori e istituti

ambiente-alimenti-euroconsulting

Oggi la Commissione ha annunciato nuovi bandi a sostegno della formazione e dello sviluppo delle competenze e della carriera dei ricercatori nell’ambito delle azioni Marie Skłodowska-Curie (MSCA), il programma faro dell’UE per il finanziamento di dottorati e formazione post-dottorato nel quadro di Orizzonte Europa. Con un bilancio di 6,6 miliardi di € per il periodo 2021-27, le MSCA sostengono ricercatori provenienti da tutto il mondo, in tutte le fasi della loro carriera e in tutte le discipline. Attraverso la promozione di programmi di dottorato e post-dottorato di eccellenza e progetti collaborativi di ricerca e innovazione, le azioni favoriscono anche gli istituti, migliorandone l’attrattiva e la visibilità a livello globale e stimolando la cooperazione al di là del mondo accademico, anche con grandi imprese e PMI.

Le MSCA erogheranno oltre 856 milioni di € nel 2023 e 902 milioni di € nel 2024 nei 5 indirizzi principali del programma di lavoro:

  • le reti di dottorato MSCA attuano programmi per la formazione di dottorandi nel mondo accademico e in altri settori, tra cui l’industria e le imprese. I bandi 2023 e 2024, con una dotazione rispettivamente di 434,8 milioni di € e 451,2 milioni di €, si apriranno a maggio e termineranno a novembre di ciascun anno;
  • le borse di studio post-dottorato MSCA stimolano il potenziale creativo e innovativo dei ricercatori in possesso di un dottorato e desiderosi di acquisire nuove competenze grazie a una formazione avanzata e a opportunità di mobilità internazionale, interdisciplinare e intersettoriale. Potranno beneficiare dei finanziamenti i ricercatori disposti a portare avanti progetti di ricerca di frontiera e innovazione in Europa e nel mondo, anche in ambito non accademico. I bandi 2023 e 2024, con una dotazione rispettivamente di 260,5 milioni di € e 270,8 milioni di €, si apriranno ad aprile e termineranno a settembre di ciascun anno;
  • gli scambi di personale MSCA sviluppano una collaborazione sostenibile a livello internazionale, intersettoriale e interdisciplinare nel campo della ricerca e dell’innovazione attraverso lo scambio di personale. Questo sistema contribuisce a trasformare le idee in prodotti, servizi o processi innovativi. I bandi 2023 e 2024, con una dotazione rispettivamente di 78,5 milioni di € e 81,2 milioni di €, si apriranno ciascun anno a ottobre e termineranno a fine febbraio o inizio marzo;
  • COFUND MSCA cofinanzia programmi di dottorato e borse di studio post-dottorato sia nuovi che esistenti negli Stati membri dell’UE o nei paesi associati a Orizzonte Europa con l’obiettivo di condividere le migliori pratiche delle MSCA. Sono comprese la formazione internazionale, intersettoriale e interdisciplinare in materia di ricerca, nonché la mobilità internazionale e intersettoriale dei ricercatori in tutte le fasi della loro carriera. I bandi 2023 e 2024, con una dotazione rispettivamente di 96,6 milioni di € e 99,3 milioni di €, si apriranno ciascun anno a ottobre e termineranno a febbraio;
  • MSCA e i cittadini avvicina gli studenti, le famiglie e il pubblico al mondo della ricerca, principalmente attraverso la Notte europea dei ricercatori e “Ricercatori tra i banchi di scuola”. Tale azione si propone di sensibilizzare all’impatto del lavoro dei ricercatori sulla vita dei cittadini, sulla società e sull’economia e di promuovere il riconoscimento pubblico della scienza e della ricerca. Intende inoltre stimolare l’interesse dei giovani nei percorsi professionali in ambito scientifico e nella ricerca. Il bando 2023, con una dotazione di 15,4 milioni di €, comprende le edizioni 2024 e 2025 della Notte europea dei ricercatori e si aprirà il 20 giugno 2023 con scadenza il 25 ottobre 2023.

Nell’ambito del nuovo programma di lavoro, le MSCA finanzieranno anche un’iniziativa di feedback sulle politiche per instaurare legami tematici più forti tra i progetti MSCA, aumentare la visibilità del loro contributo alle principali priorità strategiche dell’UE e raccogliere il feedback dei portatori di interessi sulle modalità per massimizzare l’impatto del programma.

I bandi seguono l’adozione del programma di lavoro di Orizzonte Europa 2023-24.

Contesto

Inaugurato nel 1990 e rinominato Azioni Marie Curie nel 1996, il programma contribuisce all’eccellenza della ricerca, stimolando l’occupazione, la crescita e gli investimenti, dotando i ricercatori di nuove conoscenze e competenze e fornendo loro esperienza internazionale e intersettoriale per occupare i migliori posti futuri nell’ambito della ricerca. Le azioni hanno un impatto strutturante sugli istituti di istruzione superiore e su altri enti al di là del mondo accademico tramite l’ampia diffusione dell’eccellenza e l’istituzione di standard per un’istruzione e una formazione professionale di alta qualità per i ricercatori in tutto lo Spazio europeo della ricerca (SER) e in tutto il mondo.

Dal 2014 il programma ha sostenuto oltre 66 200 ricercatori provenienti dall’Europa e da altri paesi, tra cui 25 000 dottorandi. Ha inoltre finanziato 1 180 programmi di dottorato internazionali e stimolato le relazioni tra il mondo accademico e l’industria, con la partecipazione di oltre 5 100 imprese e 2 650 PMI. Nello stesso periodo, più di 8 700 organizzazioni di oltre 130 paesi hanno partecipato alle azioni MSCA.

FONTE: COMMISSIONE EUROPEA