News

Pubblicato il 5 dicembre 2022

Il Consiglio UE-USA per il commercio e la tecnologia affronta le sfide comuni e risponde alle crisi globali

politiche-unione-europea-16-euroconsulting

Oggi l’UE e gli Stati Uniti hanno tenuto la terza riunione ministeriale del Consiglio per il commercio e la tecnologia (TTC) a College Park, Maryland.

Il TTC è un forum fondamentale per approfondire la collaborazione transatlantica allo scopo di agevolare gli scambi e sviluppare norme globali in materia di tecnologia e sicurezza. Le sfide geostrategiche, compresa la guerra di aggressione non provocata della Russia nei confronti dell’Ucraina, hanno rafforzato l’importanza di uno stretto coordinamento nell’ambito del TTC.

La riunione è stata copresieduta da Margrethe Vestager, Vicepresidente esecutiva della Commissione europea, e Valdis Dombrovskis, Vicepresidente esecutivo della Commissione europea, e, per gli Stati Uniti, da Antony Blinken, Segretario di Stato USA, Gina Raimondo, Segretaria al Commercio degli Stati Uniti e Katherine Tai, Rappresentante degli Stati Uniti per il Commercio.

Entrambe le parti hanno fatto il punto sui lavori della task force UE-USA sulla normativa per la riduzione dell’inflazione e l’UE ha ribadito le sue forti preoccupazioni per quanto riguarda, tra l’altro, le disposizioni discriminatorie e le sovvenzioni distorsive ivi contenute. Il TTC ha preso atto dei progressi iniziali compiuti. L’UE attende con interesse che gli Stati Uniti affrontino le sue preoccupazioni in modo costruttivo.

Principali risultati della terza riunione ministeriale del TTC

Infrastrutture digitali e connettività

Nell’attuale contesto geopolitico teso, i rischi per le infrastrutture internet critiche sono in aumento. L’UE e gli Stati Uniti cercheranno di agevolare progetti che rafforzino la resilienza di infrastrutture come i cavi terrestri e sottomarini strategici. Entrambe le parti sostengono inoltre una connettività digitale sicura e resiliente nei paesi partner. Come primo passo, in Giamaica saranno connesse oltre mille scuole pubbliche e istituti di accoglienza per minori, mentre in Kenya sarà sviluppato un progetto analogo, in partenariato con il governo, per realizzare collegamenti in fibra ottica con le scuole situate in zone remote.

Collaborazione in materia di tecnologie emergenti

Su entrambe le sponde dell’Atlantico si condivide lo stesso approccio per quanto riguarda le tecnologie emergenti. L’UE e gli Stati Uniti hanno concordato una tabella di marcia comune per sviluppare strumenti e norme comuni per un’intelligenza artificiale (IA) affidabile. Entrambe le parti lavoreranno a norme comuni in settori critici quali la crittografia post-quantistica e la cibersicurezza dell’internet delle cose (IoT). L’UE e gli Stati Uniti prevedono inoltre di collaborare in termini di ricerca e sviluppo quantistico per promuovere il commercio e affrontare gli ostacoli negli scambi transatlantici.

Per favorire la diffusione dei veicoli elettrici, gli Stati Uniti e l’UE elaboreranno una norma internazionale comune sui sistemi di ricarica megawatt per i veicoli pesanti, da adottare entro il 2024. Nel 2023 l’UE e gli USA intendono inoltre elaborare raccomandazioni per le infrastrutture pubbliche di ricarica per l’elettromobilità.

Costruire catene di approvvigionamento dei semiconduttori resilienti

L’aggressione russa nei confronti dell’Ucraina ha esercitato una notevole pressione sulle catene di approvvigionamento globali. Oggi l’UE e gli USA hanno firmato due accordi: un meccanismo di allarme rapido per affrontare e attenuare in modo collaborativo le perturbazioni della catena di approvvigionamento dei semiconduttori e un impegno a favore di livelli di trasparenza reciproca senza precedenti per quanto riguarda le sovvenzioni accordate ai semiconduttori, allo scopo di evitare una corsa alle sovvenzioni.

Promuovere i nostri valori in tutto il mondo e coinvolgere i nostri partner

L’UE e gli Stati Uniti promuovono i loro valori in tutto il mondo attraverso un internet aperto, libero, globale, interoperabile, affidabile e sicuro, come indicato nella dichiarazione per il futuro di internet. L’UE e gli Stati Uniti hanno adottato una dichiarazione congiunta sulla protezione dei difensori dei diritti umani online e hanno presentato la prima relazione del gruppo di esperti incaricato di studiare l’impatto sui cittadini degli oscuramenti di internet imposti dai governi.

Entrambe le parti hanno concordato di collaborare mettendo in comune le risorse digitali, come i modelli di IA e la potenza di calcolo, per affrontare le principali sfide nei settori dei cambiamenti climatici e della previsione degli eventi meteorologici estremi, della salute o dell’agricoltura intelligente, e di mettere questi beni pubblici a disposizione dei paesi partner.

Intensificare gli sforzi transatlantici a favore del commercio sostenibile

L’UE e gli USA hanno deciso di avviare l’iniziativa transatlantica sul commercio sostenibile, che nel quadro del TTC intensificherà i lavori volti a sostenere la transizione verso un’economia a basse emissioni di carbonio e ad aumentare gli scambi e gli investimenti in beni e servizi “verdi”. Entrambe le parti intendono esaminare settori di collaborazione in cui vi sono opportunità di decarbonizzare le nostre industrie ad alta intensità energetica e agevolare la diffusione di beni e servizi essenziali per la transizione verso economie più circolari e a zero emissioni nette.

Rafforzare la sicurezza attraverso i controlli delle esportazioni e degli investimenti

La collaborazione nell’ambito del TTC è stata determinante per un’applicazione rapida e armonizzata dei controlli sulle esportazioni di tecnologie avanzate nei confronti della Russia. L’UE e gli Stati Uniti hanno concordato di collaborare ulteriormente in questo settore, in particolare per quanto riguarda la condivisione delle informazioni. Proseguono inoltre le discussioni sul controllo degli investimenti, con particolare attenzione ai rischi per la sicurezza posti da alcuni investimenti nelle tecnologie sensibili. Le parti hanno anche convenuto di valutare gli strumenti strategici che potrebbero essere utilizzati per affrontare le politiche e le pratiche economiche non di mercato e hanno concordato di vagliare le possibilità di sforzi congiunti per contrastare la coercizione economica.

Ulteriore crescita degli scambi transatlantici

Il commercio transatlantico rappresenta la più grande relazione commerciale bilaterale al mondo e reca enormi benefici a entrambe le economie, con oltre 1 000 miliardi di € di scambi commerciali annuali. I ministri hanno convenuto di contribuire all’ulteriore crescita degli scambi transatlantici dando nuovo impulso all’ampliamento dell’accordo di reciproco riconoscimento (ARR) sull’equipaggiamento marittimo e all’ampliamento dell’ARR sui prodotti farmaceutici (vaccini). I ministri hanno inoltre sostenuto gli sforzi in materia di valutazione della conformità, a partire dalle discussioni sul settore delle macchine.

Entrambe le parti valuteranno inoltre la possibilità di utilizzare la digitalizzazione per agevolare il commercio transatlantico. I ministri hanno sostenuto l’idea di digitalizzare gli ARR esistenti, aumentandone l’attrattiva. Le due parti avvieranno infine un progetto pilota sulle iniziative relative agli strumenti digitali che contribuiscono a ridurre la burocrazia in ambito commerciale.

Promuovere i talenti per la transizione digitale

La promozione dei talenti e delle competenze digitali costituisce un pilastro fondamentale della transizione digitale. L’UE e gli Stati Uniti intendono avviare una task force “Talent for Growth”, analoga alla coalizione per le competenze digitali e l’occupazione, che riunirà leader di governo e figure rappresentative del settore privato provenienti dalle imprese, dal mondo del lavoro e dalle organizzazioni che offrono formazione.

Contesto

L’UE e gli USA hanno istituito il TTC in occasione del vertice tenutosi a Bruxelles il 15 giugno 2021. Il TTC funge da forum nel quale l’UE e gli USA possono coordinare i loro approcci alle principali questioni commerciali e tecnologiche a livello globale e approfondire la collaborazione transatlantica in tale ambito sulla base di valori democratici condivisi. Sono stati istituiti 10 gruppi di lavoro su questioni quali le norme, l’intelligenza artificiale, i semiconduttori, i controlli delle esportazioni e le sfide del commercio mondiale. La prossima riunione del TTC è prevista per la metà del 2023 e sarà organizzata dall’UE.

FONTE: COMMISSIONE EUROPEA