News

Pubblicato il 17 novembre 2022

Unione europea della salute: fino a 2 milioni di dosi del vaccino contro il vaiolo delle scimmie garantite dall’HERA

politiche-unione-europea-01-euroconsulting

Oggi l’autorità della Commissione per la preparazione e la risposta alle emergenze sanitarie (HERA) ha firmato un contratto quadro di aggiudicazione congiunta con l’azienda Bavarian Nordic per la fornitura, nel corso del 2023 e del 2024, di fino a 2 milioni di dosi del vaccino contro il vaiolo delle scimmie. Grazie a questo accordo i 14 paesi partecipanti potranno acquistare le dosi necessarie per soddisfare i loro bisogni a medio e lungo termine e costituire apposite scorte. Le prime consegne nell’ambito dell’aggiudicazione congiunta delle dosi di vaccino inizieranno nel secondo trimestre del 2023.

La Commissione continua ad adoperarsi al fine di evitare la diffusione endemica del vaiolo delle scimmie in Europa, come indicato in una dichiarazione congiunta della commissaria per la Salute e la sicurezza alimentare, Stella Kyriakides, e del direttore regionale dell’OMS per l’Europa, il dott. Hans Henri P. Kluge.

Il contratto di aggiudicazione congiunta firmato con la Bavarian Nordic intende soddisfare i bisogni a medio e lungo termine dei paesi partecipanti ed integra il lavoro svolto negli ultimi mesi dall’HERA e dall’Agenzia esecutiva europea per la salute e il digitale (HaDEA) per l’acquisto di oltre 334 000 dosi di vaccino al fine di rispondere ai bisogni immediati degli Stati membri, utilizzando per la prima volta fondi dell’UE. In precedenza era stato effettuato l’acquisto di oltre 10 000 dosi di tecovirimat, un trattamento per il vaiolo delle scimmie.

Contesto

Il meccanismo di aggiudicazione congiunta dell’UE è stabilito nell’accordo di aggiudicazione congiunta dell’UE, firmato da 36 paesi. Il meccanismo consente di acquistare congiuntamente contromisure mediche in alternativa all’aggiudicazione a livello nazionale o come sua integrazione.

Garantisce un accesso più equo a contromisure mediche specifiche e migliora la sicurezza dell’approvvigionamento, oltre a ottenere prezzi più equilibrati per i paesi dell’UE partecipanti.

Se almeno 4 dei 36 paesi partecipanti sono interessati ad acquistare congiuntamente una contromisura medica, l’HERA può avviare la procedura di aggiudicazione. All’acquisto congiunto del vaccino contro il vaiolo delle scimmie, annunciato oggi, partecipano 14 Stati membri.

L’HERA continua a collaborare a stretto contatto con i paesi partecipanti per individuare e attuare le priorità, come vaccini e terapie, ai fini dell’aggiudicazione congiunta.

FONTE: COMMISSIONE EUROPEA