News

Pubblicato il 16 novembre 2021

Inaugurazione del forum dei villaggi start-up: realizzare la visione per le zone rurali dell’UE

politiche-unione-europea-10-euroconsulting

Oggi la Commissione ha inaugurato il forum dei villaggi start-up per raccogliere informazioni sulle sfide e sul potenziale delle start-up nelle zone rurali. Nell’ambito della visione a lungo termine dell’UE per le zone rurali del giugno 2021 e del piano d’azione per le zone rurali della Commissione il forum annuale dei villaggi start-up contribuisce a promuovere la ricerca e l’innovazione nelle comunità rurali e a creare un’imprenditorialità più innovativa che attirerà un maggior numero di giovani talenti.

Il forum vuole essere uno spazio aperto in cui le istituzioni e i portatori di interessi a livello locale, regionale, nazionale ed europeo possono incontrarsi, discutere e definire azioni per l’innovazione guidata dalle start-up nelle zone rurali. Il forum per l’innovazione rurale metterà in contatto gli attori dell’innovazione rurale in tutta l’UE e migliorerà lo sviluppo degli ecosistemi di innovazione rurale. Il forum dei villaggi start-up si propone di far conoscere le start-up rurali innovative, i tipi di innovazione in cui sono coinvolte, le lacune nei servizi che si aspettano dagli ecosistemi di innovazione e le modalità in cui tali servizi potrebbero essere rafforzati in futuro.

L’evento inaugurale dovrà inoltre contribuire a informare gli imprenditori e gli attori dell’innovazione rurale sulle opportunità esistenti di cui possono beneficiare, ad esempio nell’ambito dei programmi di sviluppo rurale e della politica di coesione dell’UE. Fornirà inoltre un’interpretazione comune del concetto di villaggio start-up e del suo rapporto con il concetto di “piccolo comune intelligente” e aprirà la strada a ulteriori edizioni nei prossimi anni.

Gli obiettivi generali del forum dei villaggi start-up sono:

  • sostenere l’ulteriore sviluppo degli ecosistemi di innovazione rurale;
  • individuare e analizzare i fattori scatenanti dell’innovazione nelle zone rurali;
  • collegare gli attori dell’innovazione rurale in tutta l’UE, con particolare attenzione alle start-up; e
  • fornire un’interpretazione comune del concetto di villaggio start-up ed evidenziare il legame con quello di “piccolo comune intelligente”.

Dichiarazioni di alcuni membri del Collegio

Dubravka Šuica, Vicepresidente per la Democrazia e la demografia, ha dichiarato: “L’inaugurazione odierna del forum dei villaggi start-up segna un nuovo inizio per le zone rurali. Rispecchia l’importanza che la Commissione attribuisce al sostegno alle zone rurali, perché è proprio nelle zone rurali che la transizione demografica è più visibile. Grazie al forum dei villaggi start-up vogliamo che gli elementi migliori e più brillanti d’Europa rimangano in queste zone e contribuiscano a creare prosperità, facendo crescere le loro start-up per trasformarle in veri e propri motori a lungo termine della nostra economia e sfruttando al tempo stesso il potenziale naturale delle zone rurali europee.”

Mariya Gabriel, Commissaria per l’Innovazione, la ricerca, la cultura, l’istruzione e i giovani, ha dichiarato:  “La natura e le fonti dell’innovazione stanno cambiando. L’innovazione proviene sempre più spesso da fonti diverse dalla ricerca, che si tratti di imprenditori sociali, utenti finali, cittadini, giovani o modelli collaborativi. È più che mai importante collegare tutti gli attori ovunque si trovino, anche nelle zone rurali. Cogliamo quindi questa opportunità, il forum dei villaggi start-up, per iniziare a dar forma insieme al nostro futuro comune. Dobbiamo sincronizzare i nostri sforzi a tutti i livelli del territorio e nei diversi ambiti strategici per mettere le start-up rurali in grado di agire, sia ora che nei prossimi anni.”

Janusz Wojciechowski, Commissario per l’Agricoltura, ha dichiarato: “Oggi le zone rurali offrono la possibilità di cogliere una grande varietà di opportunità, come indicato nella visione a lungo termine per le zone rurali. La promozione dell’innovazione rurale dovrebbe contribuire in larga misura alla transizione verde e digitale, a vantaggio delle nostre comunità rurali, dei nostri agricoltori e di tutta la società. Il forum dei villaggi start-up ha un ruolo importante, in quanto collega start-up, attori rurali e autorità pubbliche e offre loro la possibilità di condividere conoscenze ed esperienze. Attendo con interesse le discussioni che si terranno quest’anno e nel corso delle prossime edizioni.”

Elisa Ferreira, Commissaria per la Coesione e le riforme, ha dichiarato: “La politica di coesione svolge un ruolo fondamentale nella costruzione dell’ecosistema di innovazione rurale attraverso gli investimenti destinati alle istituzioni di ricerca e accademiche, alla banda larga e al sostegno alle imprese rurali per innovare, sfruttare la digitalizzazione e valorizzare i punti di forza delle zone rurali e remote nel quadro delle loro strategie di specializzazione intelligente. Questi investimenti rafforzano inoltre il ruolo delle zone rurali nella transizione verso un’Europa verde e sostenibile.”

FONTE: COMMISSIONE EUROPEA