News

Pubblicato il 6 aprile 2021

Autorità per la preparazione e la risposta alle emergenze sanitarie (HERA): avvio di una consultazione pubblica da parte della Commissione europea

politiche-unione-europea-18-euroconsulting

Il 31 marzo la Commissione europea ha avviato una consultazione pubblica online sull’Autorità per la preparazione e la risposta alle emergenze sanitarie (HERA). L’HERA, quale parte della risposta dell’UE alla pandemia di COVID-19 e di una solida Unione europea della salute, ha lo scopo di migliorare la capacità e la tempestività di risposta dell’Europa in caso di minacce ed emergenze sanitarie transfrontaliere.

Stella Kyriakides, Commissaria per la Salute e la sicurezza alimentare, ha dichiarato: “La pandemia di COVID-19 ha evidenziato alcune lacune nella nostra preparazione e capacità di risposta collettiva. L’Autorità dell’UE per la preparazione e la risposta alle emergenze sanitarie (HERA) è una componente fondamentale della soluzione di cui necessitiamo per essere meglio preparati e in grado di rispondere insieme più rapidamente alle prossime crisi sanitarie. L’HERA rafforzerà la nostra capacità di previsione, preparazione, anticipazione e risposta. Per fare in modo che possa rispondere alle sfide attuali e future il più rapidamente possibile, ascolteremo con grande attenzione le opinioni delle parti interessate. Prepareremo una proposta ambiziosa che renderà l’HERA un solido pilastro dell’Unione europea della salute.”

A partire dal 31 marzo la consultazione pubblica resterà aperta per sei settimane, con domande riguardanti:

  • il quadro dell’UE per lo sviluppo, la produzione e la diffusione di contromisure mediche;
  • le valutazioni preventive delle minacce e dei rischi;
  • le dinamiche di mercato e le informazioni sulla catena di approvvigionamento;
  • lo sviluppo e il finanziamento di nuove contromisure in periodi di crisi;
  • l’impatto, il ruolo, l’ambito di competenza e il coordinamento della futura HERA.

Contesto

L’HERA è una componente dell’Unione europea della salute, come annunciato dalla Presidente von der Leyen nel suo discorso sullo stato dell’Unione del settembre 2020. Costituirà una struttura apposita per il sostegno allo sviluppo, alla produzione e alla diffusione di contromisure mediche in caso di crisi sanitarie di origine naturale o provocate dall’uomo. Per pianificare e coordinare le contromisure mediche, l’HERA potrebbe ricorrere a previsioni, sorveglianza e informazioni di mercato.

Per preparare il terreno alla nuova Autorità per la preparazione e la risposta alle emergenze sanitarie, il 17 febbraio la Commissione ha varato il nuovo piano europeo di preparazione alla difesa biologica contro le varianti della COVID-19, denominato “HERA Incubator”. Sulla scorta delle azioni lanciate attraverso “HERA Incubator”, l’HERA costituirà una struttura permanente per la modellizzazione dei rischi, la sorveglianza globale, i trasferimenti di tecnologia, la capacità produttiva, la mappatura dei rischi della catena di approvvigionamento, la flessibilità della capacità produttiva e la ricerca e lo sviluppo di vaccini e medicinali.

Prossime tappe

La consultazione resterà aperta per 6 settimane, fino al 12 maggio 2021.

Parallelamente alla consultazione pubblica, la Commissione terrà anche colloqui con gli Stati membri e le parti interessate.

Il mandato dell’HERA sarà definito con precisione in una proposta legislativa più avanti nel corso dell’anno. La Commissione prenderà in considerazione i contributi ricevuti prima di ultimare la proposta legislativa.

FONTE: COMMISSIONE EUROPEA