News

Pubblicato il 31 luglio 2020

Approvate in Consiglio dell’UE nuove norme relative alle accise sull’alcool nell’UE

bevande spiritose

La Commissione europea ha accolto con favore l’accordo, raggiunto ieri in seno al Consiglio dell’UE, sulle nuove norme relative alle accise sull’alcool all’interno dell’UE. L’accordo contribuisce alla riduzione dei costi per le piccole imprese produttrici di alcolici ed apre la strada ad un migliore ambiente imprenditoriale.

Le nuove norme concordate garantiranno che i produttori di alcolici artigianali e le aziende di piccole dimensioni abbiano accesso a un nuovo sistema di certificazione a livello UE, che confermi il loro accesso ad aliquote di accisa più basse in tutta l’UE. Ciò avrà un impatto positivo sui consumatori, che trarranno vantaggio da una repressione dell’uso illegale di alcol denaturato esente da imposte utilizzato principalmente per produrre bevande contraffatte. Ci sarà anche un incentivo per la birra, a cui possono essere applicate aliquote ridotte per incoraggiare i birrai a produrre bevande con un contenuto alcolico inferiore. La Commissione controllerà l’introduzione di un’accisa o aliquote di accisa ridotte per la produzione privata di alcol etilico e riferirà al Consiglio su tale misura.

Le nuove regole saranno applicabili dal 1° gennaio 2022.