Pubblicato il 4 aprile 2020

BEI: annunciato lo stanziamento di 1,6 miliardi di euro a sostegno dell’agricoltura e della bioeconomia nell’ambito del FEIS

politiche-unione-europea-18-euroconsulting

Lo scorso 2 aprile la BEI (Banca europea per gli investimenti) ha annunciato una nuova iniziativa per sbloccare circa 1,6 miliardi di euro per sostenere gli investimenti in agricoltura e nella bioeconomia. Il nuovo strumento di finanziamento è progettato per supportare le imprese private che operano attraverso la food supply chain. Sarà garantito dal bilancio dell’UE nell’ambito del Fondo europeo per gli investimenti strategici (FEIS). Il programma renderà possibili investimenti nel settore privato da 15 milioni a 200 milioni di euro, con un importo del prestito BEI compreso tra 7,5 milioni e 50 milioni di euro. Gli investimenti sosterranno la protezione dell’ambiente e l’efficienza delle risorse naturali, l’energia rinnovabile, l’innovazione, la competitività e l’efficienza energetica. L’obiettivo è salvaguardare e creare occupazione nelle aree rurali. Questo nuovo programma prosegue il prestito di 400 milioni di euro per l’agricoltura e la bioeconomia lanciato nel 2018, con un finanziamento BEI di 700 milioni di euro. Il Vicepresidente, Andrew McDowell, ha affermato che la BEI si è sempre mobilitata insieme alla Commissione per implementare un piano di sostegno per le PMI più colpite, comprese quelle nel settore agroalimentare, dall’inizio della pandemia di COVID-19. Il finanziamento a lungo termine del settore da parte della BEI continua parallelamente al focus su innovazione, azione per il clima, sostenibilità ambientale e sviluppo rurale. Il Commissario per l’Agricoltura e lo Sviluppo Rurale Janusz Wojciechowski ha affermato di essere fortemente convinto che questo sarà uno strumento molto importante ed utile per aiutare il settore a rimanere solido e resistente per superare la crisi.