Pubblicato il 24 ottobre 2019

Plenaria PE: lettera di raccomandazione al Consiglio europeo sulla proroga della Brexit al 31 gennaio 2020

Brexit

A seguito di una discussione nell’ambito della Conferenza dei Presidenti, svoltasi oggi ​​24 ottobre 2019, il Presidente del Parlamento europeo, David Sassoli, ha inviato una lettera al Presidente del Consiglio europeo, Donald Tusk, raccomandando di accettare la richiesta di un’ulteriore proroga della Brexit al 31 gennaio 2020, presentata dal Primo Ministro britannico lo scorso 19 ottobre. La decisione della Conferenza dei Presidenti del Parlamento europeo è arrivata in seguito all’esame, in mattinata, dello stato dei lavori riguardanti il ​​ritiro del Regno Unito dall’UE (Brexit), alla luce degli ultimi sviluppi. La Conferenza dei Presidenti ha ritenuto di continuare a sostenere che la procedura di consenso in merito all’accordo di recesso non debba essere una formalità ma debba essere preceduta da un controllo approfondito ed esauriente del testo. La proroga consentirà così al Regno Unito di chiarire la propria posizione ed al Parlamento europeo di esercitare correttamente il proprio ruolo. La proroga del periodo di cui all’art. 50, par. 3, del TUE fino al 31 gennaio 2020 potrebbe terminare prima se il Regno Unito completasse la procedura di ratifica e l’UE quella di consenso (ratifica dell’accordo da parte del Parlamento europeo).