Pubblicato il 24 ottobre 2019

Corte dei Conti europea: in corso l’esame dell’impatto delle misure eccezionali di mercato adottate dall’UE nel settore lattiero-caseario (2014-2017)

latte-derivati-02-euroconsuling

La Corte dei Conti europea sta attualmente esaminando l’impatto delle misure eccezionali di mercato adottate dall’UE per contrastare le perturbazioni del mercato lattiero-caseario tra il 2014 ed il 2017. In particolare, l’ECA sta valutando se tali misure siano state adeguatamente progettate e se abbiano avuto l’effetto desiderato nonchè se la Commissione e gli Stati membri abbiano adottato le misure appropriate per affrontare eventuali future perturbazioni del mercato lattiero-caseario. L’ECA sta valutando se l’aiuto eccezionale a favore dei produttori, costato circa 740 milioni di euro a carico del bilancio dell’UE, sia stato adeguatamente progettato ed abbia mitigato adeguatamente gli effetti delle perturbazioni del mercato a seguito dell’embargo russo (agosto 2014) ed alla fine del regime delle quote latte (aprile 2015). Nell’ambito del sistema della cosiddetta “rete di sicurezza”, la Commissione europea ha cercato di eliminare temporaneamente alcune eccedenze dal mercato, mediante l’acquisto e lo stoccaggio pubblico e privato ​​di latte scremato in polvere. L’ECA effettuerà delle visite in Francia, Italia, Irlanda e Finlandia per esaminare il modo in cui sono state messe in pratica le misure, mentre controlleranno anche se la Commissione e gli Stati membri si sono dotati degli strumenti necessari per l’interruzione del mercato lattiero-caseario.

Qui è disponibile un documento preparatorio all’audit, dal titolo “The EU response to the dairy market disturbances of 2014-2017“.