Pubblicato il 14 giugno 2019

Ordine del giorno del Consiglio Agricoltura e Pesca (Lussemburgo, 18 giugno 2019)

council

Il 18 giugno 2019 si terrà a Lussemburgo la riunione del Consiglio Agricoltura e Pesca, l’ultima sotto la Presidenza del Ministro romeno dell’Agricoltura e dello Sviluppo rurale Petre Daea.

Di seguito gli argomenti in discussione all’ordine del giorno.

Pesca

  • FEAMP post 2020

I Ministri terranno uno scambio di opinioni sulla proposta della Commissione relativa al Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca (FEAMP) per il prossimo periodo di programmazione (2021-2027). Lo scopo del Fondo è di dirigere in modo mirato i finanziamenti per sostenere la politica comune della pesca (PCP), la politica marittima integrata dell’Unione e gli impegni internazionali dell’Unione in materia di governance degli oceani, in particolare nel contesto dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile.

La proposta si basa su quattro priorità:

  • promuovere la pesca sostenibile e la conservazione delle risorse biologiche marine;
  • contribuire alla sicurezza alimentare nell’Unione mediante un’acquacoltura e mercati competitivi e sostenibili;
  • consentire la crescita di un’economia blu sostenibile e promuovere la prosperità delle comunità costiere;
  • rafforzare la governance internazionale degli oceani e garantire oceani e mari sicuri, protetti, puliti e gestiti in modo sostenibile.

La proposta di Regolamento è consultabile qui.

  • Possibilità di pesca per il 2020

Durante la riunione, verrà presentata ai Ministri una comunicazione della Commissione relativa alla situazione della politica comune della pesca (PCP) e alle possibilità di pesca per il 2020. La comunicazione offre una panoramica generale sulla stato di avanzamento della PCP, espone quali sono i principi alla base della proposta della Commissione relativa alle possibilità di pesca per il 2020 e apre una consultazione pubblica sul tema indirizzata agli Stati membri, ai consigli consultivi, agli stakeholders e al pubblico.

Inoltre, nella comunicazione la Commissione espone la situazione degli stock ittici, sia a livello globale che regionale, e i progressi compiuti per ottenere una pesca più sostenibile, in particolare in relazione all’obiettivo del rendimento massimo sostenibile (Maximum Sustainable Yield, MSY) da raggiungere entro il 2030. 

Il documento valuta anche lo stato e le prestazioni economiche della flotta dell’UE, la situazione nel Mar Mediterraneo e nel Mar Nero, l’introduzione progressiva dell’obbligo di sbarco, la dimensione esterna della PCP e il nuovo approccio regionalizzato alla gestione della pesca. Infine, la Commissione ha delineato nella comunicazione anche il metodo e le linee guida per proporre i totali ammissibili di catture (TAC).

La comunicazione della Commissione è disponibile qui.

Agricoltura

Il Ministri continueranno ad esaminare il pacchetto di riforma della politica agricola comune (PAC) post 2020.

In particolare, la Presidenza romena presenterà la sua relazione sullo stato di avanzamento dei lavori relativi alle tre proposte legislative:

  • regolamento sui piani strategici della PAC, che costituisce il fulcro del pacchetto e comprende i pagamenti diretti, gli interventi settoriali e lo sviluppo rurale (la proposta è consultabile a questo link);
  • regolamento sull’organizzazione comune di mercato (OCM) unica, che modifica e aggiorna i regolamenti (UE) n. 1308/2013 sull’OCM, (UE) n. 1151/2012 sui regimi di qualità dei prodotti agricoli e alimentari, (UE) n. 251/2014 sui prodotti vitivinicoli aromatizzati, (UE) n. 228/2013 sulle regioni ultraperiferiche e (UE) n. 229/2013 sulle isole minori del Mar Egeo (la proposta è consultabile a questo link);
  • regolamento “orizzontale” sul finanziamento, sulla gestione e sul monitoraggio della PAC, che aggiorna e sostituisce l’attuale regolamento recante lo stesso titolo (la proposta è consultabile a questo link).

La relazione sullo stato di avanzamento dei lavori della Presidenza romena è consultabile qui, in inglese.

Seguirà un resoconto delle discussioni.