Pubblicato il 5 aprile 2019

Aiuti di Stato: la DG AGRI ha pubblicato uno studio di valutazione degli strumenti giuridici UE applicabili agli aiuti di Stato nei settori agricolo e forestale e nelle aree rurali nel periodo 2014-2020

agricoltura

La Commissione europea (DG AGRI) ha pubblicato uno studio di valutazione degli strumenti giuridici UE applicabili agli aiuti di Stato nei settori agricolo e forestale e nelle aree rurali nel periodo 2014-2020, dal titolo “Evaluation study of the instruments applicable to State aid in the agricultural and forestry sectors and in rural areas“.

In particolare, lo studio ha riguardato 8 misure di aiuto ed ha esaminato l’adeguatezza delle norme UE, la loro efficienza, efficacia e coerenza, nonché l’uso degli aiuti di Stato da parte degli Stati membri e le loro scelte in termini di procedure di aiuti di Stato. Lo studio ha rilevato che gli aiuti di Stato rispondono alle esigenze del settore agricolo ed ai fallimenti del mercato. Inoltre, i risultati del sostegno pubblico vanno oltre gli effetti diretti sui beneficiari, contribuendo anche al raggiungimento degli obiettivi della PAC e delle politiche in materia di sanità pubblica. Inoltre, gli effetti sulla concorrenza e sul commercio tra Stati membri si sono rivelati limitati. Sebbene ci siano alcuni effetti negativi, questi sono relativamente minori e controbilanciati dai benefici. Infine, lo studio ha rilevato che gli strumenti di aiuti di Stato sono coerenti con le altre politiche dell’UE interessate.

Durante la prima metà del 2019 sarà, inoltre, avviata una consultazione sugli aiuti di Stato.

Lo studio integrale è disponibile qui, in inglese.