Pubblicato il 30 gennaio 2019

Negoziati commerciali UE-USA: la Commissione europea ha pubblicato oggi la relazione sullo stato di avanzamento (Interim Report on the work of the Executive Working Group)

UE

La Commissione europea ha pubblicato in data odierna una relazione sullo stato di avanzamento dei negoziati commerciali tra UE ed USA. In particolare, si tratta di una relazione sull’attuazione della dichiarazione congiunta del Presidente della Commissione europea Juncker e del Presidente degli USA Trump, del 25 luglio 2018. In linea con l’impegno della Commissione europea per la trasparenza, la relazione fornisce una panoramica dettagliata sullo stato di avanzamento dei colloqui. Il documento è stato inviato oggi al Parlamento europeo ed agli Stati membri.

La relazione è disponibile qui, in inglese.

Inoltre, di seguito si riporta il comunicato stampa della Commissione europea, dello scorso 18 gennaio, sui progetti di mandato negoziale presentati dalla Commissione europea lo stesso giorno.

La Commissione europea ha adottato in data odierna due proposte di direttive di negoziato per le sue trattative commerciali con gli Stati Uniti: una sulla valutazione della conformità e l’altra sulla soppressione dei dazi sui beni industriali.

Questi negoziati fanno seguito alla dichiarazione congiunta concordata dal Presidente Juncker e dal Presidente Trump lo scorso luglio.

Nel quadro del suo impegno a favore della trasparenza, la Commissione europea pubblica i progetti di mandato nel momento stesso in cui li presenta agli Stati membri dell’UE. A questo punto gli Stati membri devono dare il via libera alle proposte prima che possano essere avviati i negoziati.

La Commissaria responsabile per il Commercio, Cecilia Malmström, ha dichiarato: “La pubblicazione odierna dei nostri progetti di direttive di negoziato rientra nell’attuazione della dichiarazione congiunta di luglio dei Presidenti Juncker e Trump. L’ambasciatore Lighthizer e io ci siamo già incontrati diverse volte nell’ambito del gruppo di lavoro esecutivo e ho espressamente chiarito che l’UE si impegna a rispettare la propria parte dell’accordo raggiunto dai due Presidenti. Queste due proposte di direttive di negoziato consentiranno alla Commissione di operare per eliminare le barriere tariffarie e non tariffarie al commercio transatlantico di beni industriali, obiettivi chiave della dichiarazione congiunta di luglio.”

Le direttive di negoziato che la Commissione ha sottoposto al Consiglio attuano la dichiarazione congiunta del 25 luglio e riguardano due potenziali accordi con gli Stati Uniti:

  1. un accordo commerciale rigorosamente incentrato sulla soppressione dei dazi sui beni industriali, con l’esclusione dei prodotti agricoli;
  2. un secondo accordo sulla valutazione della conformità, che contribuirebbe al raggiungimento dell’obiettivo di eliminare le barriere non tariffarie facilitando alle imprese il compito di dimostrare che i loro prodotti soddisfano i requisiti tecnici su entrambe le sponde dell’Atlantico.

Nell’ambito del gruppo di lavoro esecutivo UE-USA, istituito nel luglio 2018, i copresidenti, la Commissaria Malmström e il rappresentante USA per il Commercio Robert Lighthizer, si sono incontrati quattro volte per portare avanti il programma di lavoro concordato. Varie altre riunioni si sono tenute tra i rappresentanti delle due parti a livello di alti funzionari ed esperti.

L’UE ha già attuato diversi aspetti della dichiarazione congiunta di luglio: emblematico l’esempio delle importazioni di semi di soia statunitensi nell’Unione europea, che sono aumentate del 112 % nel periodo luglio-dicembre 2018 rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Gli Stati Uniti sono oggi il principale fornitore di semi di soia in Europa, e in un futuro prossimo potranno espandere ulteriormente il loro mercato a seguito della decisione della Commissione europea di avviare il processo di autorizzazione dell’uso di semi di soia statunitensi per la produzione di biocarburanti. Dati recenti hanno inoltre evidenziato un forte aumento delle spedizioni di gas naturale liquefatto (GNL) dagli USA nell’ottobre e nel novembre 2018. L’UE ha inoltre individuato una serie di settori in cui la cooperazione volontaria in materia di regolamentazione con gli USA potrebbe produrre risultati rapidi e sostanziali.

La Commissione Juncker ha cambiato il modo in cui sono condotti i negoziati commerciali, rendendoli più aperti e inclusivi e introducendo un livello di trasparenza senza precedenti. La pubblicazione dei progetti di mandato negoziale, così come trasmessi agli Stati membri, e quella di qualsiasi altra proposta di negoziato sono elementi fondamentali di questo approccio.

FONTE: COMMISSIONE EUROPEA

I progetti di mandato negoziale presentati dalla Commissione europea sono disponibili di seguito, in inglese: