Pubblicato il 19 novembre 2018

191 milioni di euro per promuovere i prodotti agroalimentari all’interno e all’estero

cibo

I programmi per il 2019 destinati alla promozione dei prodotti agroalimentari dell’UE saranno incentrati principalmente sui mercati esterni all’UE che presentano il più alto potenziale di crescita.

Il 14 novembre la Commissione europea ha adottato il programma di lavoro per il 2019 delle campagne di promozione, con una dotazione di 191,6 milioni di € destinati a programmi selezionati per il cofinanziamento dell’UE – un aumento di 12,5 milioni di € rispetto al 2018. Saranno assegnati 89 milioni di € a campagne nei paesi che presentano una crescita elevata del consumo di prodotti agroalimentari europei, come Canada, Cina, Colombia, Corea, Giappone, Messico e Stati Uniti. Una parte dei fondi sarà destinata alla promozione di prodotti specifici, come le olive da tavola.

Phil Hogan, Commissario per l’Agricoltura e lo sviluppo rurale, ha dichiarato: “L’Europa è il maggior produttore di prodotti enogastronomici di qualità. Sono lieto di affermare che, con un’attenzione sempre crescente agli sforzi di promozione nel 2019, effettueremo un’azione di sensibilizzazione in merito, sia nell’UE che nei paesi terzi aventi un elevato potenziale di crescita, a beneficio dei nostri agricoltori e produttori agroalimentari. Il numero sempre maggiore di accordi commerciali significa più opportunità per i nostri produttori e la Commissione è pienamente impegnata ad assisterli nella promozione e nell’esportazione dei loro prodotti.”

Nella stessa UE l’accento è posto sulle campagne che promuovono i diversi regimi di qualità e le etichette, comprese la denominazione di origine protetta (DOP), l’indicazione geografica protetta (IGP) e la specialità tradizionale garantita (STG) nonché i prodotti biologici. Alcuni settori specifici sono inoltre destinatari di una quota di finanziamento, come il riso e gli ortofrutticoli di produzione sostenibile. Questi ultimi sono stati scelti appositamente per promuovere un’alimentazione sana presso i consumatori dell’UE.

Gli inviti a presentare proposte per campagne specifiche saranno pubblicati in gennaio 2019. Essi saranno aperti a un’ampia gamma di organismi come organizzazioni di categoria, organizzazioni di produttori e organismi dell’agroalimentare che si occupano di attività di promozione.

Ripartizione dei bilanci per priorità per i programmi cofinanziati nell’ambito del programma di lavoro annuale 2019

  Importi previsti (in milioni di €)
Programmi semplici per il mercato interno

20

Argomento generale 1. Programmi relativi ai regimi di qualità dell’UE (DOP, IGP, STG, IFQ), biologico, RUP 12
Argomento generale 2. Programmi intesi a mettere in luce le caratteristiche salienti dei metodi di produzione agricola nell’Unione (sicurezza alimentare, tracciabilità, autenticità, etichettatura, aspetti nutrizionali e sanitari, benessere degli animali, rispetto dell’ambiente e sostenibilità) e le caratteristiche dei prodotti dell’UE per quanto riguarda la qualità, il gusto, la diversità o le tradizioni (al di fuori dei regimi di qualità dell’UE). 8
Programmi semplici per i paesi terzi 75
Argomento generale 3. Cina, Giappone, Corea, Sud-Est asiatico, Asia meridionale 25,25
Argomento generale 4. Canada, USA, Messico, Colombia 22
Argomento generale 5. Altre zone geografiche 25,25
Argomento generale 6. Olive da tavola 2,5
Programmi semplici per le turbative di mercato/ulteriore invito a presentare proposte
5
Programmi multipli per il mercato interno 43.3
Argomento generale A. Programmi relativi ai regimi di qualità dell’UE [(DOP, IGP, STG, IFQ), biologico, RUP] oppure

Programmi intesi a mettere in luce le caratteristiche salienti dei metodi di produzione agricola nell’Unione (sicurezza alimentare, tracciabilità, autenticità, etichettatura, aspetti nutrizionali e sanitari, benessere degli animali, rispetto dell’ambiente e sostenibilità) e le caratteristiche dei prodotti dell’UE per quanto riguarda la qualità, il gusto, la diversità o le tradizioni

32,8
Argomento generale B. Alimentazione sana: frutta e verdura 8
Argomento generale C. Riso di produzione sostenibile 2,5
Programmi multipli per i paesi terzi 43,3
Argomento generale D. Programmi relativi ai regimi di qualità dell’UE [(DOP, IGP, STG, IFQ), biologico, RUP] oppure

Programmi intesi a mettere in luce le caratteristiche salienti dei metodi di produzione agricola nell’Unione (sicurezza alimentare, tracciabilità, autenticità, etichettatura, aspetti nutrizionali e sanitari, benessere degli animali, rispetto dell’ambiente e sostenibilità) e le caratteristiche dei prodotti dell’UE per quanto riguarda la qualità, il gusto, la diversità o le tradizioni.

38,3
Argomento generale E. Manzo 5
Programmi multipli per le turbative di mercato/ulteriore invito a presentare proposte 5
Iniziative proprie della Commissione 9,5
Totale azioni di promozione 201,1

Un programma semplice è un programma di promozione presentato da una o più organizzazioni proponenti provenienti dallo stesso Stato membro.

Un programma multiplo è un programma presentato da almeno due organizzazioni proponenti di almeno due Stati membri, ovvero da una o più organizzazioni europee.

FONTE: COMMISSIONE EUROPEA