Pubblicato il 1 ottobre 2018

Relazione economica annuale del 2018 sulla flotta peschereccia dell’UE: risultati economici senza precedenti della flotta europea nel 2016

pesca

È stata pubblicata oggi la relazione economica annuale del 2018 sulla flotta peschereccia dell’UE che copre un periodo di nove anni (2008-2016) e include informazioni realtive, all’occupazione, agli sbarchi, ai profitti e ai costi per gli anni 2008-2016, riportando anche le stime previste per il 2017 e per il 2018, dove possibile.

Nel complesso si registrano risultati economici senza precedenti della flotta europea nel 2016 e ciò secondo il Commissario europeo per l’Ambiente, gli Affari Marittimi e la Pesca, Karmenu Vella è strettamente dovuto all’incremento dell’uso di metodi sostenibili nel settore.

Il trend positivo ha portato maggiori profitti per l’industria della pesca e un maggiore benessere alle comunità dei pescatori e delle zone costiere dell’UE. La flotta UE ha registrato un utile netto record di 1,3 miliardi di euro nel 2016, con un incremento del 68% rispetto al 2015 e le previsioni per il 2017 e il 2018 promettono un ulteriore incremento.

La relazione inoltre evidenzia come invece, vi sia un andamento economico stagnante laddove le flotte dipendono da stock ancora sovrasfruttati. Tuttavia, le flotte che operano in modo sostenibile sono in costante aumento e hanno visto un netto miglioramento della propria redditività.

Questo trend positivo nella gestione della pesca porta l’UE più vicino al suo obiettivo di raggiungimento di una pesca sostenibile entro il 2020.

La relazione è consultabile qui in inglese.