Pubblicato il 3 luglio 2018

Reg. di esecuzione (UE) 2018/941 della Commissione: modifica del Reg. (CE) n. 669/2009 sulla modalità di applicazione del Reg. (CE) n. 882/2004 del PE e del Consiglio, relativo al livello accresciuto di controlli ufficiali sulle importazioni di alcuni mangimi e alimenti di origine non animale, e che reca modalità di applicazione del Reg. di esecuzione (UE) n. 885/2014 della CE

frutta-e-verdura

È stato pubblicato oggi sulla GUUE il Regolamento di esecuzione (UE) 2018/941 della Commissione, del 2 luglio 2018, che modifica il regolamento (CE) n. 669/2009 recante modalità di applicazione del regolamento (CE) n. 882/2004 del Parlamento europeo e del Consiglio, relativo al livello accresciuto di controlli ufficiali sulle importazioni di alcuni mangimi e alimenti di origine non animale, e che reca modalità di applicazione del regolamento di esecuzione (UE) n. 885/2014 della Commissione.

Modifiche al Reg. (CE) n. 669/2009: Se l’autorità competente al punto di entrata designato non consente l’introduzione di una partita di mangimi e alimenti elencati nell’allegato I a causa della non conformità a un livello massimo di residui fissato dal Reg. (CE) n. 396/2005, essa notifica immediatamente tale respingimento alla frontiera in conformità all’art. 19, par. 3, del Reg. (CE) n. 882/2004.

Modifiche al Reg. di esecuzione (UE) n. 885/2014: il Reg. 2018/941 si applica alle partite di alimenti di origine non animale elencati nell’allegato I.

Il regolamento entrerà in vigore il 6 luglio 2018 ed è consultabile qui.