News

Pubblicato il 7 giugno 2018

Consiglio informale AGRIFISH (Sofia, 3-5 giugno 2018): il tema dei giovani agricoltori al centro delle discussioni

consiglio senza CR

Durante il Consiglio informale AGRIFISH svoltosi a Sofia dal 3 al 5 giugno 2018, i Ministri dell’Agricoltura hanno avuto un primo scambio di opinioni sulle proposte legislative della Commissione europea sulla PAC post 2020, presentate venerdì 1° giugno.

In controtendenza rispetto alla maggioranza dei ministri degli Stati membri, che si è opposta alla riduzione del bilancio della PAC, il Ministro svedese Seven-Eril Bucht ha chiesto ulteriori tagli, in modo particolare per i pagamenti diretti.

Il tema fondamentale che è stato affrontato nei due giorni di meeting è stato, però, quello del rinnovo generazionale e delle modalità con cui i giovani possono essere attirati nel settore agricolo. Nel corso della riunione si è cercato di evidenziare quali siano i principali ostacoli che impediscono alle giovani generazioni di intraprendere l’attività agricola, in particolare per quel che riguarda l’accesso alla terra, ai fondi e alla formazione, nonché il miglioramento della qualificazione professionale. Inoltre, essendo stato rilevato che ciò che rende la situazione ancor più difficile, è  la percezione del settore come un settore non attraente e desueto, le delegazioni hanno posto l’attenzione su cosa può essere fatto per migliorare gli aspetti legati alla valorizzazione del settore attraverso la comunicazione e al marketing.

Il Presidente di turno del Consiglio, il Ministro bulgaro Rumen Porodzanov, ha dichiarato alla stampa che attrarre nuova linfa nel settore deve essere una priorità del nuovo periodo di programmazione. Egli ha sottolineato che, considerando le allarmanti statistiche secondo le quali solo il 6% delle imprese sono gestite da agricoltori con meno di 35 anni e il 56% dei soggetti impiegati nel settore ha più di 55 anni, l’invecchiamento del comparto potrà, in futuro, creare problemi di competitività e mettere in crisi la capacità di assicurare la sicurezza alimentare e la sostenibilità.

Il documento di indirizzo dal titolo “Rinnovo generazionale nell’Agricoltura nel contesto della PAC post 2020” su cui si è sviluppata la discussione in Consiglio, poneva tre questioni principali:

  1. in che misura gli strumenti che l’UE ha attualmente messo in campo per incoraggiare il rinnovo generazionale contribuiscono ad attirare e mantenere nel settore i giovani agricoltori?
  2. quali sono le misure di implementazione a livello nazionale che si sono rivelate efficaci nell’attirare giovani agricoltori nel settore?
  3. cosa dovrebbe essere migliorato nella PAC post 2020 affinché le misure siano più efficaci?

La prossima riunione del Consiglio AGRIFISH, l’ultima presieduta della Presidenza bulgara, si svolgerà a Lussemburgo il 18 giugno 2018.