Pubblicato il 15 maggio 2018

Reg. delegato (UE) 2018/707 della Commissione: modifica del Reg. delegato (UE) n. 639/2014 per quanto riguarda i criteri di ammissibilità al sostegno per la canapa nell’ambito del regime di pagamento di base e alcuni requisiti in materia di sostegno accoppiato facoltativo

canapa

È stato pubblicato sulla GUUE il Regolamento delegato (UE) 2018/707 della Commissione, del 28 febbraio 2018, che modifica il regolamento delegato (UE) n. 639/2014 per quanto riguarda i criteri di ammissibilità al sostegno per la canapa nell’ambito del regime di pagamento di base e alcuni requisiti in materia di sostegno accoppiato facoltativo.

Il Reg. delegato (UE) n. 639/2014 è stato così modificato:

  • L’art. 9, par. 1 ha stabilito che le sementi utilizzate per la produzione di canapa siano certificate a norma delle direttive  2002/57/CE del Consiglio e 2008/62/CE della Commissione.
  • L’art. 52, par. 3 è stato soppresso alla luce anche delle modifiche introdotte al Reg. n. 1307/2013 dal Reg n. 2017/2393 (regolamento Omnibus) per quanto riguarda il sostegno accoppiato facoltativo.
  • L’art. 53, par.2, terzo comma è stato sostituito e il nuovo comma riporta che  per quanto riguarda l’importo unitario del sostegno, gli Stati membri possono decidere di applicare importi unitari modulati a determinate categorie di agricoltori o a livello di azienda agricola, per tener conto delle economie di scala risultanti dalle dimensioni delle strutture di produzione in determinati tipi di agricoltura o determinati settori agricoli destinatari o, se la misura è destinata a una regione o ad un intero settore, nella regione o nel settore interessato.
  • L’art. 53 bis, i par. 2 e 3 sono stati sostituiti stabilendo che: se la superficie o il numero di capi ammissibili al sostegno nell’ambito di una misura di sostegno accoppiato facoltativo nell’anno di domanda considerato è pari o superiore alla superficie o al numero di capi cui è fatto riferimento all’art. 52, par. 6, del Reg. (UE) n. 1307/2013, la misura di sostegno non beneficia di alcun trasferimento di fondi da altre misure di sostegno. Invece, se la superficie o il numero di capi ammissibili al sostegno nell’ambito di una misura di sostegno accoppiato facoltativo nell’anno di domanda considerato è inferiore alla superficie o al numero di capi cui è fatto riferimento all’art. 52, par. 6, del Reg. (UE) n. 1307/2013, il trasferimento di fondi non può comportare che l’importo unitario sia inferiore al rapporto tra l’importo fissato per il finanziamento comunicato a norma del punto 3, lettera i), del suddetto allegato e la superficie o il numero di capi di cui all’articolo 52, paragrafo 6, del regolamento (UE) n. 1307/2013.

Il regolamento entrerà in vigore il 16 maggio 2018 ed è consultabile qui.