News

Pubblicato il 12 aprile 2018

Regolamento di esecuzione (UE) 2018/562 della Commissione: modifica del Reg. di esecuzione (UE) 1354/2011 recante apertura di contingenti tariffari annui dell’UE per ovini, caprini, carni ovine e carni caprine

ovini

È stato pubblicato oggi sulla GUUE il Regolamento di esecuzione (UE) 2018/562 della Commissione, del 9 aprile 2018, che modifica il regolamento di esecuzione (UE) 1354/2011 recante apertura di contingenti tariffari annui dell’Unione relativamente a ovini, caprini, carni ovine e carni caprine (compresi quelli originari dell’Islanda).

Il testo del Reg. di esecuzione 1354/2011 rinvia a più riprese al Reg. di esecuzione 2454/93; in considerazione dell’abrogazione di quest’ultimo regolamento, si è reso necessario modificare il Reg. 1354/2011, al fine di aggiornarne i riferiementi.

Inoltre, il 23 marzo 2017 l’Unione europea e l’Islanda hanno firmato un accordo in forma di scambio di lettere relativo alla concessione di preferenze commerciali supplementari per i prodotti agricoli, in base al quale l’UE aggiungerà all’attuale contingente tariffario in esenzione da dazi per l’Islanda un quantitativo totale di 1 200 tonnellate di carni ovine e caprine, classificate con i codici tariffari 0204 e 0210, e aprirà un nuovo contingente tariffario annuo dell’UE esente da dazi di 300 tonnellate per le carni ovine trasformate classificate nel codice 1602 90.

I quantitativi dei prodotti da importare nell’ambito dei contingenti tariffari aperti dal Reg. di esecuzione (UE) 1354/2011 sono espressi in equivalente peso carcassa calcolato mediante i coefficienti di cui all’art. 3 di tale regolamento. È opportuno stabilire un coefficiente di conversione in equivalente peso carcassa per il nuovo contingente tariffario per la carni ovine trasformate. Anche in questo caso si è reso necessario modificare di conseguenza il Reg. di esecuzione (UE) 1354/2011.

Il regolamento odierno entra in vigore il 15 aprile 2018 e, per garantire un’agevole attuazione delle nuove disposizioni, si applichera dal 10 maggio 2018, data dell’entrata in vigore dell’accordo UE – Islanda.