Pubblicato il 7 febbraio 2018

DG SANTE: gli esperti degli Stati membri hanno approvato la proposta della Commissione europea di rafforzare la comunicazione sui rischi connessi alla peste suina africana

pigs

A seguito della riunione Ministeriale ad alto livello, tenutasi a Berlino il 20 gennaio, e delle discussioni avute in Consiglio Agricoltura il 29 gennaio, gli esperti degli Stati membri in seno al Comitato permanente per le piante, gli animali, gli alimenti e i mangimi (PAFF), hanno approvato, il 1° febbraio, la proposta della Commissione europea volta a rafforzare le campagne di sensibilizzazione sulla peste suina africana.

Secondo la Commissione europea, tali campagne sarebbero un elemento cruciale per prevenire la diffusione della malattia ed incrementare la sensibilizzazione sui rischi ad essa legati. Le azioni di comunicazione ritenute ammissibili al finanziamento da parte della Commissione europea dovranno riguardare gli operatori del trasporto passeggeri e gli operatori dei servizi postali. Inoltre, i viaggiatori su tutte le reti stradali di tutti gli Stati membri dovranno essere informati attraverso campagne di sensibilizzazione pubblica sui rischi connessi alla peste suina africana.

Durante lo scorso Consiglio Agricoltura, il Commissario per la Salute e la Sicurezza alimentare Vytenis Andriukaitis aveva sottolineato la cruciale importanza del fattore umano nella lotta contro la PSA e perciò aveva invitato gli Stati membri a garantire che la sensibilizzazione sulla tematica raggiungesse tutte le parti della società coinvolte.

La decisione riguardante tali campagne di sensibilizzazione verrà formalmente adottata dalla Commissione europea nelle prossime settimane.