Pubblicato il 24 luglio 2017

Reg. delegato (UE) 2017/1353 della Commissione: modifica del Reg. (CE) n.607/2009 sulle varietà di uve da vino e i loro sinonimi che possono figurare sull’etichettatura dei vini (“Teran”)

bkg-13-uva-euroconsulting

È stato pubblicato sulla GUUE il Regolamento delegato (UE) 2017/1353 della Commissione, del 19 maggio 2017, che modifica il regolamento (CE) n. 607/2009 per quanto riguarda le varietà di uve da vino e i loro sinonimi che possono figurare sull’etichettatura dei vini.

Con il Reg. delegato (UE) 2017/1353, la Croazia viene inclusa nell’allegato XV, parte A (riga 55), del Reg. (CE) n.607/2009, permettendo così a questo Stato membro l’uso del nome della varietà di uve da vino “Teran” a partire dalla data della sua adesione all’UE (1° luglio 2013), dato che la domanda della Croazia è stata presentata prima di tale data e l’uso tradizionale del nome “Teran” come varietà di uve da vino per la commercializzazione dei vini prodotti sul territorio croato era la prassi vigente in quel momento. Il regolamento prevede, inoltre, che i vini recanti la DOP “Hrvatska Istra” (PDO-HR-A1652) prodotti prima del 21 luglio 2017 conformemente alla legislazione applicabile possono essere commercializzati fino ad esaurimento delle scorte, anche se non rispettano le condizioni di etichettatura di cui alla riga 55 della parte A dell’allegato XV del Reg. (CE) n.607/2009.

Il Reg. (CE) n.607/2009 della Commissione riguarda le modalità di applicazione del Reg. (CE) n.479/2008 del Consiglio per quanto riguarda le DOP (denominazioni di origine protette) e le IGP (indicazioni geografiche protette), le menzioni tradizionali, l’etichettatura e la presentazione di determinati prodotti vitivinicoli.

Il regolamento è consultabile qui; è entrato in vigore il 21 luglio 2017 e si applica a partire dal 1° luglio 2013.

Il progetto di regolamento delegato della Commissione europea era stato inviato lo scorso 19 maggio (cfr. news Euroconsulting del 19 maggio 2017).